Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Abruzzo
Agevolazioni
Agevolazioni #finsubito
Alghero aste
Cagliari aste
Chieti
Emilia Romagna aste
Firenze aste
Italia aste
L'Aquila
Lazio aste
Lombardia aste
News aste
Olbia aste
Post dalla rete
Roma aste
Sardegna aste
Sassari aste
Toscana aste
Zes agevolazioni
   


Il bando Sicilia che piace 2024 finanzia con contributi a fondo perduto fino a 20 mila euro le azioni di valorizzazione dei prodotti regionali siciliani. Un’agevolazione utilissima per molte realtà associative del territorio, che si innesta nel ventaglio di finanziamenti a fondo perduto messo a disposizione dalla Regione Sicilia. Andiamo ora a vedere chi sono i beneficiari, quando presentare la domanda e cosa è possibile finanziare con i fondi del bando Sicilia che piace 2024.

Bando Sicilia che piace 2024: chi può ottenere i fondi

Il bando Sicilia che piace 2024 non consente a tutti di presentare la domanda per l’ottenimento dei fondi. Possono beneficiare dell’agevolazione, infatti, solo le seguenti categorie:

  • I rappresentanti legali delle Associazioni di Categoria regionali riconosciute a livello nazionale;
  • I rappresentanti legali delle ONLUS iscritte al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore o all’elenco permanente dell’Agenzia delle Entrate. In entrambi i casi, però, queste devono avere sede operativa nel territorio regionale siciliano.

Quali sono i settori finanziati dal bando Sicilia che piace 2024?

Sono molti i settori interessati dal bando Sicilia che piace 2024:

  • artigianato;
  • economia del mare;
  • agroalimentare;
  • nautica;
  • moda;
  • oreficeria;
  • ICT (tecnologie dell’informazione e della comunicazione);
  • meccatronica;
  • domotica e edilizia green.

Non rientrano nell’agevolazione le iniziative che riguardano la pesca, la produzione agricola primaria e il turismo.

Bando Sicilia che piace 2024: cosa fare con i fondi

Promozione e valorizzazione dei prodotti del territorio regionale, deve essere questo l’obiettivo dei progetti che saranno finanziati con il bando Sicilia che piace 2024. Coloro che risulteranno essere in possesso dei requisiti di ammissibilità, infatti, verranno poi valutati in base alla qualità e alla realizzabilità dei progetti presentati.

Ciascun progetto può prevedere una moltitudine di azioni, purché esse siano coerenti con le finalità del bando Sicilia che piace 2024. Per esempio, con i fondi del contributo, sarà possibile:

  • Realizzare campagne di marketing e comunicazione;
  • Partecipare a fiere ed eventi promozionali;
  • Organizzare eventi volti a valorizzare i prodotti del territorio.

Insomma, per dirla in parole povere, l’agevolazione va a finanziare tutto ciò che possa rappresentare una vetrina per i prodotti siciliani sui mercati extraregionali.

Bando Sicilia che piace 2024: quanto si può ottenere

Il bando Sicilia che piace 2024, come abbiamo avuto modo di dire poche righe più su, eroga contributi a fondo perduto fino a 20 mila euro (a copertura di massimo l’80% del costo del progetto presentato dal beneficiario). La misura è alimentata da uno stanziamento di fondi complessivo pari a 300 mila euro.

Bando Sicilia che piace 2024: date e scadenze

Il bando Sicilia che piace 2024 è attivo nella finestra che va dal 3 maggio 2024 fino al 16 maggio 2024 (ore 24:00). Un’occasione da cogliere al volo, magari facendo ricorso all’aiuto di un esperto di finanza agevolata, che possa aumentare le chance di ottenere il contributo a fondo perduto. L’avviso con tutte le info sul bando Sicilia che piace 2024 sono disponibili su sito internet della Regione Sicilia.

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui